Una abbronzatura favolosa: la protezione dei solari per la tua pelle

L’ estate è ormai alle porte e tutti sono pronti per i tanto attesi e a lungo aspettati bagni di mare e…di sole. È importante trattare questo argomento prima di affrontare l’estate proprio per essere informati sulle ultime novità in fatto di tintarella.
Chi di voi sa cosa è l’abbronzatura? E chi tra voi sa il perché ci abbronziamo?

Ricordiamo, per prima cosa, che l’abbronzatura è la conseguenza di un meccanismo naturale di difesa della pelle stessa che, in medicina, si chiama “melanogenesi“. In altre parole, si tratta della produzione di una particolare sostanza, la melanina, da parte di specifiche cellule della cute, con il risultato di creare un naturale filtro protettivo contro la violenza dei raggi solari… o meglio di alcuni tipi di raggi che possono provocare ustioni ed anche altri inconvenienti a distanza, compresa un’ aumento dell‘invecchiamento cutaneo, qualora non si adottino particolari provvedimenti.

Allora cos’è in fine l’abbronzatura? La tanto ambita “tintarella” è la manifestazione di un processo di autodifesa del nostro corpo contro l’azione aggressiva dei raggi solari e la melanina rappresenta pertanto un naturale filtro protettivo.

Ad ogni pelle la sua sensibilità

A questo punto, un breve accenno meritano i cosiddetti “fototipi” termine con il quale si indicano i diversi tipi di pelle e la loro diversa sensibilità ai raggi solari. I fototipi possono essere di quattro tipi e li trovate illustrati nella tabella blu  in basso.

Allora, come ottenere un colore invidiabile ed una pelle sana, morbida e setosa, proteggendola al contempo dall’eccesso di esposizione?

È bene utilizzare prodotti di grande qualità che assicurano una ottima idratazione dell’epidermide e una profonda protezione grazie ai filtri solari.

Infatti, abbronzatura vuol dire buonumore, benessere e salute se però si seguono piccoli accorgimenti.

È bene infatti non esporsi al sole nelle ore piu’ calde cioè quelle comprese tra le 12.00e le 15.00 della giornata ed inoltre è quasi obbligatorio applicare la crema solare ogni tre ore e subito dopo ogni bagno.
Una nuova tendenza che noi supportiamo è quella di indossare anche cappellini per riparare il capo dal sole e indossare occhiali da sole.

Ad ogni pelle la sua crema solare

In commercio esistono ormai una grande varietà di prodotti solari caratterizzate da texture ricche e super-idratanti o da texture fluide e fresche che dissetano la pelle e con diversi fattori solari proprio in base al fototipo di ognuno di noi…insomma ad ogni pelle la sua crema proprio per evitare una di quelle frasi che si sentono spesso come “ la crema solare mi rende la pelle lucida” oppure “la crema solare non mi fa abbronzare”.

Sfatiamo un altro mito: si dice che la crema solare non faccia abbronzare….sbagliato! anzi SBAGLIATISSIMO! Infatti le creme solari anche con i fattori di protezione molto alti FANNO ABBRONZARE e non solo! C’è un vantaggio: l’abbronzatura si forma più gradatamente e più uniformemente e soprattutto non andrà via dopo la fine delle vacanze ma si rimarrà visibile per molto tempo dopo.

E dopo il bagno di sole…un bagno idratante

È sicuramente buona cosa applicare creme idratanti doposole per dissetare e nutrire la pelle che è stata esposta al sole. L’applicazione di queste creme consente di fissare l’abbronzatura e rendere la pelle più luminosa e più setosa. Inoltre i prodotti doposole sono formulati per ricostituire l’idratazione profonda della pelle in modo da prepararla alla nuova esposizione solare del giorno seguante.

…lo sapevate che:

In diversi studi è stato dimostrato che l’80% delle scottature avvenute prima dei 20 anni è significativamente associato all’insorgenza di tumori della pelle, mentre solo il 17% delle scottature avvenute in età adulta non si può ricollegare in maniera certa all’insorgenza di tumori della pelle.

I rimedi della nonna…

Tamponare sulla pelle un unguento casalingo utilizzando direttamente il gel di aloe vera oppure può essere inoltre aggiunto ad un decotto di camomilla, timo e calendula.
Queste piante infatti sono validi rimedi naturali alle scottature del sole e vengono utilizzate per le loro importanti azioni terapeutiche sulle irritazioni della pelle. Hanno una forte azione calmante sul dolore grazie alle loro attività antinfiammatorie, inoltre la calendula accelera il processo di cicatrizzazione delle ferite ed ha un’azione antibatterica.

I nostri consigli:

Protezione solare Vichy

Protegge tutti i tipi di pelle, anche sensibile, contro gli effetti nocivi dei raggi UV.  Texture ultra-sensoriali che fanno venir voglia di proteggersi.
Protezione solare su misura con prodotti adatti ad ogni fototipo e per qualunque parte del corpo.
Una gamma completa per la protezione della pelle dei bambini, testata sotto controllo pediatrico.

Korff Sun Secret

Ti protegge e ti svela i segreti di una sublime abbronzatura, trasformandola in un vero trattamento di bellezza.

Da oggi colore dorato, fascino e luminosità sono sotto gli occhi di tutti.

Leni Crema

Formula ad azione riparatrice, lenitiva e idratante, indicata per lenire gli arrossamenti, le irritazioni della pelle, causati da agenti esterni (stress ambientali, leggere scottature anche per eccessiva esposizione al sole, sostanze irritanti, detergenza aggressiva).

Va applicata quando necessario, massaggiando delicatamente fino a completo assorbimento.
La ripetuta applicazione ne favorisce l’efficacia.

Attenzione !!! Dal 3 Giugno 2013 al 15 Giugno 2013 se porterai in farmacia la stampa di questo articolo avrai uno sconto del 20% su tutte i prodotti solari.

 

© Farmacia Clemente