Come difendersi dalle zanzare

Con l’arrivo dell’estate, arrivano anche le odiate zanzare! Il modo migliore per evitare di essere punti è prevenirne l’assalto, proteggendo la pelle con l’uso di spray, gel, creme o salviettine repellenti che, una volta distribuite sulla pelle, emanano un odore e creano un ambiente sgradevole per la zanzara.

I repellenti per zanzare vanno applicati frequentemente (ogni 2-3 ore) soprattutto se si sta molto all’aperto o se si suda tanto. Per renderli ancora più efficaci si possono applicare anche sui vestiti.

Se si è già stati punti, per attenuare il prurito e l’edema, può essere utile applicare del ghiaccio sul ponfo. Il freddo, infatti, rallenta la circolazione locale riducendo la produzione delle sostanze che causano il prurito. Si può intervenire anche utilizzando uno stick dopo-puntura all’ammoniaca efficace solo nel caso in cui venga utilizzato immediatamente dopo la puntura. Se viene utilizzato a distanza di decine di minuti dalla puntura il “veleno” iniettato dalla zanzara sarà già stato assorbito dagli strati più profondi della pelle e quindi l’applicazione di ammoniaca sulla superficie sarà quasi del tutto inutile.

Esitono poi: stick senza ammoniaca, pomate lenitive a base di aloe, camomilla, calendula, ecc. molto più delicati ma che possono comunque alleviare il fastidio della puntura sin dai primi istanti. E’ opportuno infine sapere che esistono numerosi prodotti pensati appositamente per i più piccoli e che possono essere utilizzati senza alcun timore sia per prevenire che per curare le fastidiose punture di zanzara.

© Farmacia Clemente